DAL NOSTRO
FOODBLOG

Alfonso Pepe vince il premio Artisti del cibo di strada 2018 con il babà.

1 Agosto 2018
premio artisti del cibo di strada 2018 italian food academy
Contenuti

Il babà preparato da Alfonso Pepe si aggiudica il premio Artisti dello Street Food 2018. Con un classico della pasticceria tradizionale napoletana, dalla leggerezza unica e bagnato al punto giusto con una preparazione a base di rhum, acqua, zucchero e infusione di scorze di agrumi, realizzato in vasocottura, il maestro dell’Accademia Pasticceri Italiani vince la competizione che ha visto la partecipazione di tanti professionisti del settore.
A sfidarsi a suon di ricette dolci e salate, tra polpette, focaccine, frittate e tanto altro ancora, sono stati più di 35 artisti del cibo da strada. Tra i più creativi, si sono distinti:

  • Gnoko on the Road, che propone gnocco fritto e specialità della cucina emiliana
  • Testami, che cucina i testaroli, pasta tipica del territorio della Lunigiana
  • Smokery BBQ che propone carne cotta al barbecue su un furgone Fiat 615 N del 1956
  • Ape Cesare, che offre piatti della cucina tradizionale romana su un Ape car

Tra le specialità di Alfonso Pepe, oltre al suo straordinario babà napoletano, anche quello arricchito di albicocca e vaniglia, di fichi bianchi e rhum e di meannurca. E poi, le sfogliatelle ricce ripiene di ricotta e quelle frolle, ripiene di ricotta di bufala aromatizzata alle scorze di agrumi e cannella.

Non solo dolci al Premio Artisti del cibo di strada 2018. A distinguersi alle rassegna, anche la pizza di Franco Pepe, pizzaiolo insignito del primo premio del concorso 50 Top Pizza. Sua la Margherita sbagliata, con mozzarella di bufala, olive caiazzane, acciughe di Cetara, pomodoro del Piennolo del Vesuvio e origano del Matese.

La Pasticceria Pepe: tradizione dolciaria a Salerno.

Salerno ha un cuore dolcissimo e si chiama Pasticceria Pepe, un’attività di famiglia avviata negli anni ’80 dai fratelli Pepe: Prisco, Giuseppe, Anna e Alfonso.

Un tempio artigianale nella preparazione dei lievitati, tra cui panettoni, colombe e pandori, spesso insigniti dei più importanti riconoscimenti nazionali. Traguardi ottenuti con la passione, la tecnica e la dedizione continua per un lavoro che parte dallo studio e dalla formazione prima di tutto. Oggi, in Italia, è il panettone della Pasticceria Pepe ad avere il primato, sì al Sud, in Campania.

Vuoi avere maggiori informazioni sui nostri master e corsi?

Logo IFA

Accademia di Alta Cucina e Food Management

FOODBLOG
it_IT

L’eccellenza da oggi conviene di più

Grazie al Bonus Chef puoi ottenere un credito fino ad un massimo di 6.000 euro per le spese sostenute nel 2021 e 2022 per la tua formazione professionale.  

Dal 27 febbraio 2023 sarà possibile presentare domanda al Ministero delle Imprese e del Made in Italy per il Bonus Chef.

CHE COS’É?

Il Bonus Chef 2023 consiste in un credito d’imposta del 40% (fino ad un massimo di 6.000 euro) riconosciuto sulle spese legate al settore della ristorazione a favore dei soggetti esercenti l’attività di cuoco professionista presso alberghi e ristoranti.

PER OTTENERE IL BONUS:

– bisogna aver sostenuto, tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022, una o più delle spese ritenute ammissibili al beneficio

– si deve essere residenti o stabiliti del territorio dello Stato;

– i soggetti richiedenti devono essere nel pieno godimento dei diritti civili.

LE SPESE AMMISSIBILI:

– Acquisto di beni strumentali durevoli (macchinari di classe energetica elevata per la conservazione, la lavorazione, la trasformazione e la cottura dei prodotti alimentari, strumenti e attrezzature professionali per la ristorazione)

– Partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.

COME FUNZIONA IL BONUS CHEF 2023

Il credito del 40% è utilizzabile in compensazione mediante F24, che andrà presentato all’Agenzia delle Entrate. Il credito è esente da IRPEF e IRAP. 

È possibile, inoltre, la cessione del credito con il trasferimento dell’agevolazione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari. 

💬 Serve aiuto?