Safety Management per il Food IFA

Master in Safety Management per il Food Online

online - 2 ottobre - 17 novembre 2023

COSA OTTIENI CON QUESTO CORSO

DIVENTA UN ESPERTO NELLA SICUREZZA ALIMENTARE

Il Master in Safety Management per il Food è un percorso di formazione online che ti insegnerà tutti gli aspetti legati all’igiene all’interno della filiera agroalimentare e alla .

Con il master in Safety Management per il Food imparerai a  conoscere i rischi e le normative vigenti in ambirto alimentare, all’etichettatura dei prodotti, e pianificare i controlli all’interno dell’azienda.

SBOCCHI LAVORATIVI E OPPORTUNITà DI BUSINESS

Al giorno d’oggi nella filiera agroalimentare e nella ristorazione è necessario disporre di nozioni relative alla normativa vigente in fatto di sicurezza alimentare e della conoscenza delle principali cause di contaminazione.

L’esperto in Safety Management per il food si occupa di verificare e ottimizzare i controlli in struttura, gli standard di qualità e dell’organizzazione dei controlli ufficiali.

Può trovare impiego nelle aziende del settore e come consulente.

CON BONUS CHEF, LA TUA FORMAZIONE VALE DI PIÚ!

Scopri il Bonus Chef e ottieni un credito fino ad un massimo di 6000 euro per le spese sostenute nel 2021 e 2022 per corsi e master Italian Food Academy.

Certificato HACCP di 3° Livello

Rielaborazione e divulgazione del CV

DETTAGLI DEL CORSO

L’obbiettivo del Master in Safety Management per il food è quello di fornire una panoramica della legislazione in ambito della produzione e rivendita del settore alimentare con un focus sulle analisi tecniche di laboratorio e gli standard di igiene.

Per accedere al Master per Safety Management per il food è necessario disporre di una laurea triennale in biologia, scienze gastronomiche o materie affini, o avere una comprovata esperienza nel settore agroalimentare e ristorativo.

 

Ad ogni allievo saranno forniti i libri di testo

  • Legislazione alimentare
  • Normativa Iso e Protocollo HACCP
  • Etichettatura Alimentare
  • Attività dell’auditor interno
    • Figura e Caratteristiche
  • Controlli ufficiali
  • Manuale di controllo ISO
  • Piano di Autocontrollo: Cos’è e come si sviluppa
  • Analisi di laboratorio: Pianificazione e Monitoraggio
  • Monitoraggio dei processi di lavorazione
  • Verifica degli standard di qualità
  • Igiene Alimentare e Tipologie di Contaminazione
    • Microbiologia
    • Allergeni
    • Parassiti

Certificato HACCP di 3° Livello

Attestato privato di frequenza al Master

PROPEDEUTICA: studio su testi e piattaforma online; Corso online di 20 ore finalizzato al rilascio del Certificato HACCP di 3° livello

FASE D’AULA: 40 ore di lezioni online

ORIENTAMENTO PROFESSIONALE: Rielaborazione e divulgazione del curriculum e/o video Curriculum nella regione di residenza o di preferenza

DETTAGLI DEL CORSO

foto profilo

SILVIA AVARELLO

La Dott.ssa Silvia Avarello è una Biologa Nutrizionista e Consulente Igiene e Sicurezza degli Alimenti.
Si laurea in Scienze Biologiche nel 2000, presso l’Università degli Studi di Perugia e successivamente, consegue presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata il Master in Medicine Naturali e presso il SISRAM il Master in Nutrizione ed Alimentazione Umana e in Nutrizione Pediatrica.
Dal 2017 è socia dell’Aicia (Associazione Italiana Consulenti Igiene Alimentare) ed ha frequentato numerosi corsi, sia di aggiornamento che di perfezionamento, che le hanno permesso di acquisire numerose nozioni, importanti per il suo operato quotidiano, e diventare formatore e consulente nel settore della ristorazione e della GDO per privati e aziende di ristorazione collettiva in tutta Italia.

michele-stocola--500x500

MICHELE STOCOLA

Giurista, esperto in legislazione alimentare italiana ed europea, specializzazione in etichettatura dei prodotti alimentari, tecnologie e processi produttivi di etichette e imballaggio.
Presta docenze e consulenze per Università, Associazioni e Aziende su tematiche di alto contenuto tecnico.
Direttore e fondatore della Label School, scuola online di etichetta e filiera.

Ha partecipato a numerosi eventi come relatore, nell’ambito della sicurezza alimentare, haccp, etichettatura dei prodotti alimentari e ambientale.

I NOSTRI PARTNER

PERCHÉ SCEGLIERCI?

CON BONUS CHEF, LA TUA FORMAZIONE VALE DI PIÚ!

Scopri il Bonus Chef e ottieni un credito fino ad un massimo di 6000 euro per le spese sostenute nel 2021 e 2022 per corsi e master Italian Food Academy.

CONTATTACI

Contattaci al nostro numero verde oppure scrivici una e-mail per scoprire di più sull’istituto, per conoscere le nostre sedi, i docenti, i programmi e i partner o per proposte di collaborazioni e sponsorizzazioni.

RICHIEDI INFORMAZIONI

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

L’eccellenza da oggi conviene di più

Grazie al Bonus Chef puoi ottenere un credito fino ad un massimo di 6.000 euro per le spese sostenute nel 2021 e 2022 per la tua formazione professionale.  

Dal 27 febbraio 2023 sarà possibile presentare domanda al Ministero delle Imprese e del Made in Italy per il Bonus Chef.

CHE COS’É?

Il Bonus Chef 2023 consiste in un credito d’imposta del 40% (fino ad un massimo di 6.000 euro) riconosciuto sulle spese legate al settore della ristorazione a favore dei soggetti esercenti l’attività di cuoco professionista presso alberghi e ristoranti.

PER OTTENERE IL BONUS:

– bisogna aver sostenuto, tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022, una o più delle spese ritenute ammissibili al beneficio

– si deve essere residenti o stabiliti del territorio dello Stato;

– i soggetti richiedenti devono essere nel pieno godimento dei diritti civili.

LE SPESE AMMISSIBILI:

– Acquisto di beni strumentali durevoli (macchinari di classe energetica elevata per la conservazione, la lavorazione, la trasformazione e la cottura dei prodotti alimentari, strumenti e attrezzature professionali per la ristorazione)

– Partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.

COME FUNZIONA IL BONUS CHEF 2023

Il credito del 40% è utilizzabile in compensazione mediante F24, che andrà presentato all’Agenzia delle Entrate. Il credito è esente da IRPEF e IRAP. 

È possibile, inoltre, la cessione del credito con il trasferimento dell’agevolazione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari. 

💬 Serve aiuto?