DAL NOSTRO
FOODBLOG

Dolci di Pasqua: tre alternative veloci e golose

18 Marzo 2016
Tre dolci per una pasqua alternativa
Contenuti

Nel nostro Paese la Pasqua è una tradizione familiare, che acquista ancora più valore quando il dolce viene preparato in casa, creato dalle mani e dalla sapienza delle donne (o degli uomini) di famiglia.
Se desiderate servire in tavola dei dolci di Pasqua più creativi rispetto alla solita colomba o all’uovo di cioccolato, e che magari siano anche facili da preparare – lasciandovi un po’ di tempo per rilassarvi e godervi i giorni di festa – eccovi tre ricette semplici e veloci da realizzare, ma dal sapore e dalla presenza scenica indiscutibili. Se invece siete degli appassionati di pasticceria potreste approfondire le vostre competenze, e magari trasformarle in una professione, frequentando il nostro Corso per pasticcere.

CROSTATA FRUTTI ROSSI E MASCARPONE
Per 4 persone – durata: 60 minuti
Ingredienti: 450 gr di pasta frolla, 350 gr di mascarpone, 200 cl di panna da montare, 3 cucchiai di liquore all’arancia, 200 gr di frutti rossi, 4 cucchiai di zucchero a velo, qualche foglia di menta

Preparazione:
– imburrate una teglia da 24 cm di diametro e foderatela internamente con la pasta frolla, quindi riponetela in frigorifero per 30 minuti. Riscaldate il forno a 180°C.
– estraete la teglia con la pasta frolla dal frigo e ricopritela internamente con carta da forno, coprite la carta forno con fagioli secchi e fate cuocere in forno per 25 minuti. Dopodiché mettete a raffreddare.
– nel frattempo montate la panna ed amalgamatela con il mascarpone, il liquore e due cucchiai di zucchero a velo.
– versate il composto ottenuto sul fondo della crostata.
– decorate a piacere con i frutti rossi, le foglioline di menta e spolverate con lo zucchero a velo rimanente.

TORTA DEGLI ANGELI
Per 4 persone – durata: 60 minuti
Ingredienti: 200 gr di albume d’uovo, 170 gr di zucchero semolato, 75 gr di farina 00, 15 gr di amaretto, una buccia di limone, un pizzico di sale.
Per la crema di burro: 50 gr di burro, 70 gr di margarina, 160 gr di zucchero a velo, 2 cucchiai di latte.

Preparazione:
– riscaldate il forno a 180°
– mettete a bagnomaria gli albumi (ben mescolati con una frusta), quando raggiungono la temperatura di 35° versate gli albumi in un recipiente capiente e montateli con uno sbattitore elettrico, ricordatevi di aggiungere un pizzico di sale.
– durante la montatura aggiungete metà dello zucchero, cercando di ottenere un composto semi-solido.
– aggiungete la farina setacciata e aggiungete il resto dello zucchero, la scorza di limone e l’amaretto.
– adagiate l’impasto in una teglia per torte e mettetela in forno per 30 min. circa.
– preparate la crema di burro che servirà per la farcitura iniziando a scaldare il latte in una casseruola.
– versate lo zucchero a velo in un recipiente capiente e aggiungeteci il burro ammorbidito, la margarina e poi iniziate a mescolare.
– amalgamate tutti gli ingredienti e aggiungete anche il latte. Per un migliore risultato usate uno sbattitore. La crema sarà pronta quando sembrerà una spuma.
– estraete dal forno la torta e lasciatela raffreddare. Spalmate sopra la crema di burro e servite in tavola.

 

CHOCO CUPCAKE
Per 4 persone – durata: 75 minuti
Ingredienti: 2 uova, 100 g di zucchero, 130 g di burro, 120 g di cioccolato fondente, 140 g di farina,
40 g di cacao amaro, 2 cucchiaini di lievito vanigliato, 1 pizzico di sale.
Per la crema: 250 g di mascarpone, 3 cucchiai di zucchero, 80 ml di latte, una fialetta di essenza alla vaniglia, qualche ciuffetto di menta.

Preparazione:
– riscaldate il forno a 170°
– montate con le fruste le uova con lo zucchero, finché il composto non diventa chiaro e spumoso.
– nel frattempo fate sciogliere il burro a bagnomaria insieme al cioccolato tritato un po’ grosso; poi fate raffreddare.
– setacciate la farina con il lievito, il cacao e il sale e poi versate a pioggia sul composto precedente.
– aggiungete il burro e il cioccolato e spatolate delicatamente.
– mettete il composto ottenuto in pirottini da cupcake e cuocete in forno per circa 20-25 minuti: fate la prova dello stecchino per verificare la cottura interna e poi fate raffreddare.

Preparazione della crema:
– in una terrina lavorate il mascarpone insieme allo zucchero, al latte, all’essenza di vaniglia e al colorante alimentare, fino ad ottenere un impasto di colore arancione di consistenza morbida.
– mettete l’impasto in un sac à poche con bocchetta liscia.
– fate nel centro dei cupcake un foro a forma di cono e riempitelo con la crema al mascarpone, facendolo fuoriuscire per un paio di centimetri in altezza.
– decorate con un ciuffetto di menta e servite.

Fonti:
Giallozafferano.it
Galbani.it/ricette

Vuoi avere maggiori informazioni sui nostri master e corsi?

Logo IFA

Accademia di Alta Cucina e Food Management

FOODBLOG
it_IT

L’eccellenza da oggi conviene di più

Grazie al Bonus Chef puoi ottenere un credito fino ad un massimo di 6.000 euro per le spese sostenute nel 2021 e 2022 per la tua formazione professionale.  

Dal 27 febbraio 2023 sarà possibile presentare domanda al Ministero delle Imprese e del Made in Italy per il Bonus Chef.

CHE COS’É?

Il Bonus Chef 2023 consiste in un credito d’imposta del 40% (fino ad un massimo di 6.000 euro) riconosciuto sulle spese legate al settore della ristorazione a favore dei soggetti esercenti l’attività di cuoco professionista presso alberghi e ristoranti.

PER OTTENERE IL BONUS:

– bisogna aver sostenuto, tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022, una o più delle spese ritenute ammissibili al beneficio

– si deve essere residenti o stabiliti del territorio dello Stato;

– i soggetti richiedenti devono essere nel pieno godimento dei diritti civili.

LE SPESE AMMISSIBILI:

– Acquisto di beni strumentali durevoli (macchinari di classe energetica elevata per la conservazione, la lavorazione, la trasformazione e la cottura dei prodotti alimentari, strumenti e attrezzature professionali per la ristorazione)

– Partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.

COME FUNZIONA IL BONUS CHEF 2023

Il credito del 40% è utilizzabile in compensazione mediante F24, che andrà presentato all’Agenzia delle Entrate. Il credito è esente da IRPEF e IRAP. 

È possibile, inoltre, la cessione del credito con il trasferimento dell’agevolazione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari. 

💬 Serve aiuto?