DAL NOSTRO
FOODBLOG

Un Prosecco bar per gli amanti del vino.

5 Settembre 2018
bar su tre ruote ifa
Contenuti
Se sei un appassionato di questo settore e desideri trasformare la tua passione in lavoro, scopri i nostri Master e Corsi di formazione: Clicca qui.

L’idea è partita quando, durante i preparativi del loro matrimonio, due sposi – MaryKate e Alessandro – hanno avuto l’idea di regalare ai propri invitati una esperienza nuova e straordinaria, proponendo un prosecco bar.
In seguito, questa stravagante pensata è diventata un progetto che lentamente ha preso forma, diventando il primo Prosecco Bar italiano su tre ruote.

bubble bar italian food academy

Gli amanti del vino e delle bollicine saranno lieti della notizia e lo saranno ancor di più tutti coloro che apprezzano le atmosfere colorate vintage della metà del secolo scorso.
Bubble Bar – questo il nome dell’iniziativa – è allestito su un’Ape Piaggio degli anni ’60 restaurato da designer e specialisti. Ma non lasciatevi ingannare dal mood retrò, perchè gli allestimenti sono eleganti, romantici e completamente made in Italy.
E il Prosecco Bar garantisce un tour enogastronomico nel mondo delle bollicine, attraversando Verona e Treviso, terre del vino per antonomasia, regalando piacevoli momenti di condivisione davanti ad un calice di ottima annata.
Il successo è garantito: il Bubble Bar, infatti, è richiestissimo per eventi speciali, quali matrimoni, compleanni, lauree, eventi aziendali, brunch o aperitivi e pare che l’idea stia già per partire alla volta deglo Stati Uniti.

Tra bianche o rosé, Prosecco o Franciacorta, questo grazioso bar su tre ruote, cavalcando il trend dello street food, sdogana uno “street drink” che pare essere molto apprezzato dagli italiani.

Vuoi avere maggiori informazioni sui nostri master e corsi?

L’eccellenza da oggi conviene di più

Grazie al Bonus Chef puoi ottenere un credito fino ad un massimo di 6.000 euro per le spese sostenute nel 2021 e 2022 per la tua formazione professionale.  

Dal 27 febbraio 2023 sarà possibile presentare domanda al Ministero delle Imprese e del Made in Italy per il Bonus Chef.

CHE COS’É?

Il Bonus Chef 2023 consiste in un credito d’imposta del 40% (fino ad un massimo di 6.000 euro) riconosciuto sulle spese legate al settore della ristorazione a favore dei soggetti esercenti l’attività di cuoco professionista presso alberghi e ristoranti.

PER OTTENERE IL BONUS:

– bisogna aver sostenuto, tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022, una o più delle spese ritenute ammissibili al beneficio

– si deve essere residenti o stabiliti del territorio dello Stato;

– i soggetti richiedenti devono essere nel pieno godimento dei diritti civili.

LE SPESE AMMISSIBILI:

– Acquisto di beni strumentali durevoli (macchinari di classe energetica elevata per la conservazione, la lavorazione, la trasformazione e la cottura dei prodotti alimentari, strumenti e attrezzature professionali per la ristorazione)

– Partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.

COME FUNZIONA IL BONUS CHEF 2023

Il credito del 40% è utilizzabile in compensazione mediante F24, che andrà presentato all’Agenzia delle Entrate. Il credito è esente da IRPEF e IRAP. 

È possibile, inoltre, la cessione del credito con il trasferimento dell’agevolazione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari. 

💬 Serve aiuto?