shutterstock_1948239223 (1)

Corso per Meat Specialist

3, 5 Febbraio 2025 | Lezioni Online in Live Streaming; 

10 - 12 FEBBRAIO 2025 | Lezioni in presenza a Milano

COSA OTTIENI CON QUESTO CORSO
150 ore a livello nazionale

SCOPRI COME DIVENTARE UN MEAT SPECIALIST

Il corso per Meat Specialist IFA è progettato per fornire competenze avanzate e aggiornate sulla manipolazione, preparazione e cottura delle carni, utilizzando strumentazioni all’avanguardia e metodologie innovative. È pensato per coloro che aspirano a eccellere nel campo della ristorazione gourmet.

Questo corso unisce teoria e pratica, offrendo un approfondito studio sulla selezione delle materie prime, il taglio ottimale e le tecniche avanzate di lavorazione e cottura. Particolare attenzione è dedicata anche alle moderne tecniche di cottura, progettate per migliorare l’efficienza operativa mantenendo intatti i sapori e le caratteristiche delle materie prime, oltre alla presentazione del piatto, riconosciuta come un elemento cruciale al pari della selezione e preparazione stesse degli ingredienti.

SBOCCHI LAVORATIVI E OPPORTUNITà DI BUSINESS

ll Meat Chef o Meat Specialist è una figura professionale che spesso manca nelle cucine dei ristoranti italiani. Ogni ristorante che vuole definirsi specializzato in carne, richiede la presenza di un suo Meat Chef, o Butcher specialist, o Roast chef.

150 ore a livello nazionale

Attestato HACCP di III Livello

Rielaborazione e divulgazione del CV

DETTAGLI DEL CORSO

Introdurre i partecipanti a una conoscenza approfondita delle diverse categorie di carne, instaurando un rapporto di fiducia con i produttori per selezionare i migliori capi. Far comprendere loro l’arte di preparare le carni, utilizzando tecniche di cottura e marinatura specifiche per ogni taglio, valorizzando sia le preparazioni tradizionali sia approcci creativi e innovativi. Inoltre, spiegare le sfumature di gusto legate all’alimentazione degli animali e preparare il cliente all’esperienza gustativa, sperimentando nuovi metodi e abbinamenti di sapori.

Ai partecipanti al Corso per Meat Specialist saranno forniti libri di testo con approfondimenti sui principali temi trattati. 

È necessario aver conseguito il Diploma di Scuola Superiore (Istituto Alberghiero) o aver maturato esperienze precedenti nel settore.

  • Ingredientistica e materie prime: l’importanza della provenienza e del benessere animale, del tipo di allevamento, dell’alimentazione e dell’età di macellazione;
  • Ciclo di trasformazione della carne;
  • Anatomia e fisiologia degli animali;
  • Tagli anatomici e tagli di più adatti per tipologia di preparazione e metodo di cottura;
  • Etica e sostenibilità di Filiera;
  • Pulizia e preparazione, regole igienico sanitarie;
  • Le tecniche di taglio, le attrezzature e loro manutenzione,
  • La conservazione delle carni;
  • Cenni di tecniche di frollatura della carne: frollatura della carne prima, durante e dopo.
  • Cenni di metodi di sezionatura e tagli anatomici; tecniche di taglio;
  • Cenni di tecniche di frollatura della carne (preparazione),
  • Lavorazioni primarie e secondarie della carne (disosso, la lavorazione dei pezzi anatomici degli animali; ricette pronte da cuocere, come hamburger, straccetti, bocconcini, rollate, involtini, i marinati).
  • Piatti di carne cruda;
  • Piatti di carne cotta: Principali tipologie di carne, tecniche e relativi tempi e gradi di cottura: Forno, Padella, Arrosto, Brasato, Frittura, Lesso, Stufato; sottovuoto e bassa temperatura CBT.
  • Tecniche di cottura diretta: Principali tipologie di carne, tecniche e relativi tempi e gradi di cottura.
  • Cenni di presentazione e impiattamento.
  • MASTERCLASS: il Wagyu Giapponese

Attestati HACCP di III Livello;

Attestato privato di frequenza al Corso; 

Attestato di Stage (Opzionale).

PROPEDEUTICA: studio su testi e piattaforma online; Corso online di 20 ore finalizzato al rilascio del Certificato HACCP di 3° livello;

FASE D’AULA: 10 ore di lezioni online in live streaming+ 24 ore di full immersion in laboratorio a Milano.

STAGE: 150 ore di stage a livello nazionale (*fase riservata agli under 40)

ORIENTAMENTO PROFESSIONALE: Rielaborazione e divulgazione del curriculum nella regione di residenza o preferenza. 

FOTO PAOLO TUCCI (3)

PAOLO TUCCI

Consulente, formatore ed imprenditore nel settore del Food & Beverage, dopo aver coniugato un percorso di studi economici presso l’università Bocconi con un Master of Gastronomy conseguito presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, in Piemonte, ha iniziato presto a relazionarsi con ingredienti, persone e culture gastronomiche del mondo, viaggiando negli Stati Uniti, Australia, Sud-Est Asiatico e approdando infine in Giappone.

Multiculturalità e multidisciplinarietà sono tratti fondamentali del suo percorso professionale, che lo vede ricoprire il ruolo di socio fondatore e CEO di Meat Japan, la prima filiale italiana ed europea della macelleria Ginkakuji Onishi di Kyoto.
È inoltre fondatore e CEO di Tucci Atelier Gastronomico, azienda che si occupa di formazione, distribuzione e consulenze nell’ambito Food & Beverage, nonché fondatore di Acetyca, startup biotech focalizzata sulla R&D e divulgazione culinaria nel mondo degli aceti.

I NOSTRI PARTNER

PERCHÉ SCEGLIERCI?

CON BONUS CHEF, LA TUA FORMAZIONE VALE DI PIÚ!

Scopri il Bonus Chef e ottieni un credito fino ad un massimo di 6000 euro per le spese sostenute nel 2021 e 2022 per corsi e master Italian Food Academy.

CONTATTACI

Contattaci al nostro numero verde oppure scrivici una e-mail per scoprire di più sull’istituto, per conoscere le nostre sedi, i docenti, i programmi e i partner o per proposte di collaborazioni e sponsorizzazioni.

it_IT

L’eccellenza da oggi conviene di più

Grazie al Bonus Chef puoi ottenere un credito fino ad un massimo di 6.000 euro per le spese sostenute nel 2021 e 2022 per la tua formazione professionale.  

Dal 27 febbraio 2023 sarà possibile presentare domanda al Ministero delle Imprese e del Made in Italy per il Bonus Chef.

CHE COS’É?

Il Bonus Chef 2023 consiste in un credito d’imposta del 40% (fino ad un massimo di 6.000 euro) riconosciuto sulle spese legate al settore della ristorazione a favore dei soggetti esercenti l’attività di cuoco professionista presso alberghi e ristoranti.

PER OTTENERE IL BONUS:

– bisogna aver sostenuto, tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022, una o più delle spese ritenute ammissibili al beneficio

– si deve essere residenti o stabiliti del territorio dello Stato;

– i soggetti richiedenti devono essere nel pieno godimento dei diritti civili.

LE SPESE AMMISSIBILI:

– Acquisto di beni strumentali durevoli (macchinari di classe energetica elevata per la conservazione, la lavorazione, la trasformazione e la cottura dei prodotti alimentari, strumenti e attrezzature professionali per la ristorazione)

– Partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.

COME FUNZIONA IL BONUS CHEF 2023

Il credito del 40% è utilizzabile in compensazione mediante F24, che andrà presentato all’Agenzia delle Entrate. Il credito è esente da IRPEF e IRAP. 

È possibile, inoltre, la cessione del credito con il trasferimento dell’agevolazione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari. 

💬 Serve aiuto?