DAL NOSTRO
FOODBLOG

Diventa chef con il corso di cucina professionale

26 Ottobre 2021
diventare-chef-professionista-italian-food-academy
Contenuti

La formazione in cucina non è qualcosa di scontato e neanche superato. Anzi! Se è vero che questa professione necessita di tanta pratica, è anche vero che per arrivare a questa pratica bisogna, prima di tutto, acquisire le giuste conoscenze tecniche e le adeguate competenze.
E la tecnica si apprende studiando e imparando dai grandi maestri, dai professionisti, docenti che sappiano trasmettere ai discenti gli strumenti, i ferri del mestiere, le tecniche di cottura, i macchinari e le nuove filosofie in cucine, le conquiste e le pietre miliari del settore gastronomico.

Diventa chef professionista con il corso di Italian Food Academy

Italian Food Academy è l’ente di formazione professionale che forma i futuri protagonisti dell’Alta Cucina: chef, pasticceri, food&beverage manager ed esperti di vino e viticoltura.
Grazie ad un’offerta formativa ampia e variegata, a docenti di alto livello e a programmi sempre nuovi, IFA è diventata un vero e proprio punto di riferimento nel settore della formazione professionale in cucina.

Il Corso di Cucina Professionale IFA è un percorso di formazione full-time sulle tecniche base e avanzate per preparare piatti straordinari, a partire dalla selezione degli ingredienti e dai vari tipi di cottura, fino alla presentazione del piatto finito.

La sede del corso: Milano

La sede del corso è in una delle città più accattivanti del mondo gastronomico ovvero Milano, centro nevralgico anche di venti e manifestazioni di settore, crocevia di tendenze culinarie all’avanguardia, meta di molti chef importanti che qui hanno aperto i propri ristoranti o avviato i propri progetti.

Il programma del corso di cucina professionale

  • Conoscenza degli utensili da lavoro e il loro utilizzo
  • Organizzare la dispensa
  • Scegliere gli ingredienti

Saper preparare:

  • La carne
  • Il pesce
  • La verdura
  • La frutta

Saper cuocere:

  • I metodi di cottura tradizionali
  • I metodi di cottura rapidi
  • Antipasti di pesce e di carne
  • Primi e secondi di pesce e di carne
  • Ricette fondamentali: basi e salse
  • Dolci
  • Decorazione e presentazione dei piatti

Perché scegliere un corso di cucina professionale per diventare chef

Scegliere un corso di cucina professionale che sia completo, all’avanguardia e tenuto da ottimi docenti, è forse il primo vero passo per entrare nel mondo della ristorazione. Ecco perché:

    1. Innanzitutto perché non ci si improvvisa chef o ristoratori: una formazione specifica è il primo importante passo per un’elevata professionalità.
    2. Cucinare non significa semplicemente cuocere degli alimenti: è necessario conoscerne la base chimica e i principi nutrizionali per poter combinare in modo adeguato i singoli ingredienti.
    3. Non si deve dimenticare che diventare chef vuol dire anche imparare l’organizzazione delle fasi di preparazione dei cibi, coordinare altre persone, distribuire i compiti per l’ottima riuscita dell’attività, significa apprendere la legislazione, la scelta delle attrezzature, la gestione del magazzino, l’organizzazione del menu e del food cost.
    4. Diventare chef significa presiedere la pulizia della cucina e della strumentazione di lavoro, definire il menù, imparare a selezionare i prodotti, gestire i rapporti coi fornitori.

Il materiale didattico in dotazione

Italian Food Academy fornisce agli allievi, oltre al materiale didattico rappresentato da manuali e dispense digitali, anche un importante strumento del mestiere, rappresentato da un set di coltelli da cucina: Durante il corso, inoltre, i partecipanti conseguiranno il Certificato HACCP di 3° Livello, l’attestato privato di frequenza al Corso e l’attestato di Stage rilasciato dalla struttura ospitante.

 

Vuoi avere maggiori informazioni sui nostri master e corsi?

Logo IFA

Accademia di Alta Cucina e Food Management

FOODBLOG
it_IT

L’eccellenza da oggi conviene di più

Grazie al Bonus Chef puoi ottenere un credito fino ad un massimo di 6.000 euro per le spese sostenute nel 2021 e 2022 per la tua formazione professionale.  

Dal 27 febbraio 2023 sarà possibile presentare domanda al Ministero delle Imprese e del Made in Italy per il Bonus Chef.

CHE COS’É?

Il Bonus Chef 2023 consiste in un credito d’imposta del 40% (fino ad un massimo di 6.000 euro) riconosciuto sulle spese legate al settore della ristorazione a favore dei soggetti esercenti l’attività di cuoco professionista presso alberghi e ristoranti.

PER OTTENERE IL BONUS:

– bisogna aver sostenuto, tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022, una o più delle spese ritenute ammissibili al beneficio

– si deve essere residenti o stabiliti del territorio dello Stato;

– i soggetti richiedenti devono essere nel pieno godimento dei diritti civili.

LE SPESE AMMISSIBILI:

– Acquisto di beni strumentali durevoli (macchinari di classe energetica elevata per la conservazione, la lavorazione, la trasformazione e la cottura dei prodotti alimentari, strumenti e attrezzature professionali per la ristorazione)

– Partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.

COME FUNZIONA IL BONUS CHEF 2023

Il credito del 40% è utilizzabile in compensazione mediante F24, che andrà presentato all’Agenzia delle Entrate. Il credito è esente da IRPEF e IRAP. 

È possibile, inoltre, la cessione del credito con il trasferimento dell’agevolazione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari. 

💬 Serve aiuto?