a cura di Riccardo Binaco

Una buona strategia di social media marketing per ristoranti ha lo scopo di intrattenere i followers in modo divertente e funzionale. Nel medio periodo questo sarà di fondamentale
aiuto per acquisire nuovi clienti e fidelizzarli a lungo. Gli utenti amano visualizzare e condividere foto e video che riguardano il cibo.

Secondo TouchBistro , il 41% delle persone ha scelto il ristorante dove mangiare, basandosi interamente sul feedback positivo dei social media. È evidente che la gestione dei social sia un aspetto determinante e, che a svolgere questo compito sia una risorsa interna o un esperto marketing per ristoranti, è fondamentale tenerti aggiornato e capire quali sono le dinamiche per avere successo.
Oggi la domanda non è più: devo essere presente con il mio ristorante sui social?
Oggi la domanda è: come e cosa devo fare per far crescere il mio ristorante sui social?

Proviamo a rispondere a questa domanda con consigli pratici e concreti che puoi applicare sin da subito ai tuoi profili social.

Come gestire i social del tuo ristorante per avere maggior successo

  1. Crea la presenza di marketing sui social media del tuo ristorante

Innanzitutto in base alla tipologia di clienti del tuo ristorante e alle loro abitudini online, devi scegliere la piattaforma social su cui focalizzare i tuoi”sforzi”. Facebook e Instagram insieme permettono di raggiungere la maggior parte degli utenti attivi sui social network.

Anche TikTok però ha avuto una crescita esponenziale e si presta bene alla comunicazione informale, ironica e sbarazzina di un ristorante.

Facebook per ristoranti. I vantaggi

Facebook è la piattaforma più utilizzata al mondo. Permette una maggiore integrazione di ogni informazione relativa all’attività del ristorante

  • Orari di apertura
  • Indirizzo
  • URL del sito
  • Numero di telefono e altri dettagli di contatto
  • Menu e informazioni sul cibo, comprese le immagini
  • Quando è probabile che sia occupato
  • Recensioni dei clienti
  • Prevede l’utilizzo di una pagina aziendale
  • Utilizza messenger come app di messaggistica online
  • Permette di ordinare/acquistare cibi online da asporto e domicilio
  • Integrazione perfetta con Instagram
  • Integrazione perfetta con WhatsApp
  • Promozioni Advertising targhettizzabili al meglio per raggiungere nicchie di target specifiche

Facebook per ristoranti. Gli svantaggi

  • Facebook è la piattaforma più utilizzata al mondo. Questo aspetto è si un vantaggio, ma nello stesso tempo uno svantaggio. Infatti, Facebook è veramente intasato e invaso da milioni di aziende che tentano di raggiungere potenziali clienti e l’attenzione degli utenti, sempre più infastiditi da promozioni di poco valore, è molto superficiale. Questo rende molto più difficile catturare l’attenzione e crescere su Facebook se stai cominciando ora.
  • Le promozioni Advertising hanno un costo maggiore rispetto ad altre piattaforme meno affollate.

Note e consigli: Rispondi alle recensioni online che ricevi su Facebook e condividile saltuariamente sulla pagina aziendale. Utilizza sempre immagini e video di ottima qualità.

Compila nel modo corretto tutte le informazioni i settaggi che Facebook ti mette a disposizione (li ho appena elencati). Rispondi sempre ai commenti dei tuoi followers. Utilizza le sponsorizzate integrando anche WhatsApp, messenger e Instagram.

Instagram per ristoranti. I vantaggi

  • Instagram è la seconda piattaforma più utilizzata in Italia e tra le prime al mondo. È una piattaforma basata sull’impatto visivo (visual oriented), perfetta per immagini e video sul food.
  • L’attenzione degli utenti è superiore a Facebook.
  • L’interazione verso contenuti di qualità è superiore a Facebook.
  • Prevede l’utilizzo di un profilo aziendale
  • Permette di acquistare cibo da asporto o domicilio
  • Permette di raggiungere una fascia di utenti di età mediamente inferiore rispetto a Facebook.
  • Promozioni Advertising targhettizzabili al meglio per raggiungere nicchie di target specifiche.
  • Facile instaurare collaborazioni con influencer.

Instagram per ristoranti. Gli svantaggi

  • Instagram è comunque una piattaforma abbastanza satura, per cui per chi parte ora, è abbastanza difficile emergere, ma non impossibile.
  • Il costo delle promozioni Advertising è cresciuto molto negli ultimi anni.

Note e consigli: Uno studio condotto dalla catena alimentare italiana Zizzi ha rilevato che il 30% dei giovani tra i 18 ei 35 anni eviterebbe un ristorante se la sua presenza su Instagram fosse debole. Scrivi una una breve, ma incisiva biografia. Inserisci nella bio anche il link al sito Web. Ha Crea storie bellissime e funzionali da salvare nel profilo, come ad esempio: menu, eventi, location. Indirizza gli utenti verso una pagina specifica del sito web, come: la pagina per le prenotazioni online , l’ordinazione di cibo da asporto o domicilio.

TikTok per ristoranti. I vantaggi

  • È una piattaforma che ancora non è satura come le altre due, per cui se si creano contenuti di valore, si hanno ottime possibilità di crescere più velocemente.
  • Le sponsorizzate (advertising) su tiktok permettono di raggiungere ottimi risultati con un budget ridotto (come succedeva su Facebook anni fa).

TikTok per ristoranti. Gli svantaggi

  • La piattaforma a molti meno utenti attivi rispetto a Facebook e Instagram.
  • L’età media degli utenti è bassa (16/20 anni), anche se sta crescendo costantemente.
  • La linea editoriale deve essere studiata bene per non cadere nel banale.
  • Funzionalità ridotte rispetto a Facebook e Instagram

Note e consigli: Se vuoi approfondire ti consiglio di leggere l’articolo Tik Tok per ristoranti. Come gestire i social del tuo ristorante: 12 consigli pratici da applicare subito

2. Crea post di valore per i tuoi followers

Al di la della piattaforma che stai utilizzando, la qualità dei post deve essere sempre alta. Mi riferisco sia alla qualità di ciò che comunichi, che alla qualità di come lo comunichi. Ad esempio, se su Facebook decidi di creare un long post scritto o una citazione, piuttosto che un’immagine con una descrizione testuale, deve essere comunque un qualcosa di studiato e pensato per creare valore effettivo per i tuoi follower e potenziali clienti e deve essere un’immagine con ottima risoluzione. Se decidi di pubblicare foto dei tuoi migliori piatti su Instagram, assicurati che siano immagini di qualità con una luce giusta e un angolo di inquadratura ideale. Se crei un video su TikTok, devi garantire un buon audio e una qualità visiva più che accettabile.

3. Cura le immagini dei piatti del menu

Con il termine #foodporn, si descrive una foto talmente bella e veritiera, di un piatto delizioso, da suscitare un desiderio fortissimo di mangiarlo. Ecco questo dovrebbe essere il tuo obiettivo, quando realizzi e pubblichi sui social una foto di un piatto che proponi nel menu. Le immagini di cibo e ricette deliziose, suscitano sempre molo interesse sui social, sopra- tutto su Instagram. Infatti si parla anche di “piatti instagrammabili”, ossia presentati, impiattati, talmente bene ai clienti, che non riescono a mangiarli senza prima scattargli una foto e condividerli su Instagram.
Lavorando bene su questi concetti, riuscirai a notare immediatamente una crescita sui profili social del tuo ristorante. Per completare l’opera, aggiungi una descrizione persuasiva, formatta bene il testo e utilizza gli hashtag nel modo corretto. Le immagini sono una parte fondamentale nei tuoi contenuti social, in quanto sono la prima cosa che cattura l’attenzione degli utenti.

4. Dai spazio alle offerte speciali

Utilizzare offerte speciali da pubblicizzare su Facebook, Instagram o TikTok è sicuramente una strategia vincente. L’importante è che si tratti di offerte dal valore reale. Chiarisco un punto. Per offerte speciali non intendo esclusivamente, sconti economici. Un’offerta speciale, potrebbe essere anche l’invito a una degustazione nel tuo locale, a numero chiuso e riservata solo a clienti selezionati. Un’offerta speciale potrebbe essere la possibilità di prenotare in un’area ambita del ristorante, saletta, privè ecc., con la precedenza rispetto agli altri clienti. Un’offerta speciale potrebbe essere una bottiglia omaggio il giorno del compleanno. Diverse statistiche confermano come la maggior parte degli utenti prenota in un ristorante a seguito della promozione di un offerta speciale. In questi casi, per aver un buon successo, è fondamentale sponsorizzare l’offerta speciale targhettizando la nicchia di persone giuste, in target con la proposta. Quest’ultimo consiglio potrebbe sembrare banale, ma in molti casi sono stato testimone di come si pubblicizzassero offerte come ”Degustazione di carni selezionate”, anche a destinatari vegetariani e vegani.

come-gestire-i-social-di-un-ristorante-italian-food-academy-1

5. Dai spazio  ai contenuti generati dall’utente

La ricondivisione dei contenuti generati dagli utenti può trasformare un semplice avventore in un piccolo influencer. Grazie a iniziative mirate, puoi stimolare i tuoi clienti a fare foto o brevi video nel locale e pubblicarli online. In questo caso l’utente o si “registra” nel tuo locale, ossia dice a Facebook che quella foto è stata scattata mentre si trovava nel ristorante “Da Mario”, o tagga direttamente la pagina/profilo dell’attività. In ogni caso, questo meccanismo ti aiuterà a crescere sui social, ad aumentare l’interazione e la reputazione online.
È anche un buon modo per ottenere gratuitamente contenuti di alta qualità ed essere sponsorizzato dai tuoi stessi clienti soddisfatti. È buona abitudine controllare le notifiche e ricondividere sui profili del ristorante le storie e i post che gli utenti pubblicano spontaneamente.

6. Non dimenticare i Social contest

I social contest, ossia piccoli concorsi online, stimolano molto l’interazione e aiutano i brand ristorativi a consolidare il rapporto con i propri clienti. Il meccanismo è semplice, si invitano gli avventori a compiere una determinata azione online, in cambio di un riconoscimento o premio.

Ecco alcuni esempi pratici:

  1. Scatta una bellissima foto ad un piatto del menu e chiedi ai follower di commentare in modo creativo e taggare un amico/a che ama proprio quel piatto lì. Al termine del contest scegli il commento che ha ricevuto più interazioni e offri a quel follower la possibilità di venire a mangiare gratuitamente quel delizioso piatto.
  2. Chiedi ai clienti di fotografare il piatto che hanno ordinato, postarlo e taggare il ristorante. Il contenuto con più interazioni vince l’invito gratuito al prossimo evento gourmet.

come-gestire-i-social-di-un-ristorante-italian-food-academy-2

7. Barzellette, meme o citazioni

A seconda della tipologia del ristorante e del “Ton of voice” che contraddistingue la tua comunicazione, poi decidere di integrare il piano editoriale con barzellette sul cibo, meme e citazioni (a tema food) di chef o personaggi famosi. Questo è un modo efficace per entrare in contatto con il tuo target e intrattenerli in modo divertente. Si potrebbero anche pubblicare contenuti di questo genere in relazioni con trend attuali, momenti storici particolari e eventi nazionali e internazionali. Durante i mondiali di calcio potresti pubblicare una citazione sul cibo di un noto calciatore, ad esempio.

8. Contenuti dietro le quinte

Tutto ciò che normalmente un tuo cliente non conosce e non vive all’interno del ristorante, è fonte di attrattività e ispira molta curiosità. Ecco perchè pubblicare contenuti del “dietro le quinte”, ti garantisce sempre molto successo sui social. Le immagini di uno chef che prepara il cibo per la serata con una descrizione delle varie fasi. Un breve video della riunione pre-servizio. Come viene preparato quel piatto particolare, chi c’è dietro la preparazione delle ricette, come lo chef si muove in cucina.
Usa questa tipologia di contenuti per porti sullo stesso livello comunicativo del cliente e mostrare più trasparenza possibile.

9. Testo coinvolgente e ben formattato

Il titolo di un post, l’utilizzo delle emoticon, l’uso degli hashtag, lo spazio tra i paragrafi. Tutti questi elementi sono determinanti sia per catturare l’attenzione degli utenti, che per permettere loro una lettura facilitata. Oltra alla parte visiva, sfrutta le tecniche del copywriting persuasivo, elimina parole ridondanti e utilizza parole giuste nel posto giusto. Rileggi sempre quello che scrivi, per evitare errori grammaticali o refusi di scrittura. Alla base di tutto però, considera sempre, a seconda del target clienti e della tipologia del tuo ristorante, quale “tono di voce” utilizzare quando scrivi. Ricordati sempre alla fine di indicare chiaramente cosa deve fare l’utente dopo aver letto (call to action).

10. Collabora con influencer o micro influencer del territorio

Gli influencer sono persone che, comunicando in modo costante e costruttivo sui social media, sono riuscite a costruire un rapporto stretto con i propri follower, con i quali condividono passioni e valori. I followers riconoscono competenza, autorevolezza nei confronti dell’influencer e nutrono stima e fiducia. Questo è il motivo per cui se un influencer “consiglia” un servizio o un prodotto, i followers si sentono maggiormente predisposti verso quel servizio/prodotto. Quindi se un influencer del tuo territorio, pubblica una foto mentre mangia nel ristorante, pubblica una storia in cui annunci la partecipazione ad un tuo evento, crea un breve reel mentre mangia una deliziosa bistecca taggando il tuo brand, aumentano le probabilità che i suoi followers vogliano vivere la sua stessa esperienza.
Se riesci ad individuare gli influencer giusti, che condividano veramente i valori del tuo ristorante e ne apprezzino il concept, sarà molto più facile creare iniziative di successo.
Questo perchè anche i loro seguaci, condividono questi stessi valori.

  • Puoi pagare un influencer per un post/storia/reel.
  • Puoi offrire omaggi o sconti a coloro che pubblicano post taggando il tuo ristorante.
  • Puoi organizzare un evento e invitarli come ospiti speciali.
  • Puoi anche rivolgerti a micro influencer, persone che magari hanno già condiviso e pubblicato foto taggando il tuo ristorante, in questo modo potresti coinvolgerli, sviluppando un piccolo gruppo di persone della tua zona molto attive sui social.

come-gestire-i-social-di-un-ristorante-italian-food-academy-4

Questo era l’articolo Food Marketing: Come gestire i social del tuo ristorante, sono sicuro che applicando quello che hai letto, riuscirai a far crescere il tuo ristorante sui social e costruire un rapporto solido e continuativo con i tuoi follower.

Buon business!

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

diventare-chef-professionista-italian-food-academyfilippo-lamantia-italian-food-academy