a cura di Riccardo Binaco

Anche superata l’emergenza della Pandemia, le consegne di cibo a domicilio, restano ormai un’abitudine molto diffusa nelle diverse città italiane.
I ristoranti, nei periodi di lockdown, hanno visto crescere velocemente la richiesta del food delivery e hanno dovuto integrare questo servizio alla strategia di marketing del ristorante. Anche se ora, è parzialmente diminuita, c’è sempre un target di clienti che, saltuariamente, preferisce farsi consegnare pranzo o cena a domicilio.
Un altro aspetto positivo per gli amanti del food delivery, è che i ristoranti hanno costantemente migliorato la loro organizzazione e il servizio. Inoltre, la tecnologia, rende gli ordini sempre più veloci e intuitivi.
Oggi è possibile scegliere tra una grande varietà di tipologie di ristoranti, e con costi molto concorrenziali, ricevere la tua cena in pochi minuti. Se vuoi migliorare la tua strategia di food marketing, per promuovere le consegne a domicilio della tua attività ristorativa, in questo articolo condividerò con te alcuni consigli utili.

1. Analizza la sostenibilità del servizio di delivery

Prima di decidere se implementare il servizio di consegna a domicilio, devi rispondere ad alcune domande:
• Quali piatti del tuo menu si prestano maggiormente alla consegna a domicilio?
• Hai fatto uno studio del target, per valutare le esigenze dei potenziali clienti nella zona del tuo ristorante?
• Hai valutato le risorse umane e strategiche di cui hai bisogno per preparare e consegnare i cibi a domicilio?
• Hai valutato il rapporto tra i costi dell’implementazione del servizio e i potenziali ricavi?
In ogni attività ristorativa, i margini di profitto sono bassi, proprio per questo è bene valutare al meglio tutti questi aspetti e ottenere risposte certe da queste domande.

2. Organizza la logistica, lo staff e pianifica il tutto

Crea spazi designati per la logistica di consegna. Un’area di preparazione del packaging per i domicili e un’area dedicata dove gli addetti alla consegna possono muoversi senza causare disagio ai clienti presenti nel ristorante. Valuta se hai bisogno di assumere personale extra per la preparazione o le consegne. Organizza il servizio con i mezzi di consegna più adeguati e scrivi un protocollo da seguire.
Inoltre studia bene gli orari in cui rendi disponibile il servizio, le aree che puoi coprire, le modalità di consegna e le politiche per gestire eventuali lamentele.

Ricordati che puoi anche delegare le consegne ad una ditta esterna, ma la percentuale che dovrai pagare ad ogni ordine può variare dal 18% al 30%.

3. Implementa il tuo sito web per le consegne a domicilio

Aggiungi funzionalità di ordine di consegna online al tuo sito web. Sviluppa una web app mobile per rendere gli ordini dal tuo ristorante comodi e diretti. In questo modo dovrai si, investire un budget per rendere il tuo sito web funzionale e veloce per le consegne a domicilio, ma avrai il controllo diretto degli ordini, i dati dei tuoi clienti e non dovrai pagare commissioni a servizi esterni.
Inoltre hai una maggiore flessibilità nei tipi di servizi e nelle opzioni di pagamento che fornisci. Puoi anche controllare tutto il marketing della tua attività di consegna e del tuo brand,
inclusi i programmi di fidelizzazione dei clienti. Detto ciò, puoi anche decidere di implementare la strategia affiliandoti a App esterne, purché non sia l’unico canale di comunicazione per promuovere e operare con il servizio a domicilio.

4. Il Brand del Ristorante sempre ben visibile.

Non dimenticare di personalizzare il tuo servizio di consegne a domicilio. La consegna a domicilio del cibo, è qualcosa che non fai solo tu. Sei in competizione con molte altre attività di ristorazione che hanno avuto la stessa idea. Ecco perché la tua strategia di marketing per la consegna di cibo dovrebbe differenziarsi. La prima cosa da fare è quindi la creazione di un tuo marchio, chiaro, coeso e coerente che identifichi in pieno il tuo locale. Possibilmente, provvedi a registrarlo in maniera tale che nessun altro possa utilizzarlo. Già la sola creazione di un marchio originale e tutto tuo, conferisce personalità al tuo
ristorante, favorirà la riconoscibilità del brand e creerà fiducia nei tuoi clienti, dandogli un senso di professionalità e affidabilità.
Una buona idea, specialmente se il tuo brand è già conosciuto da molti, sarebbe quella di sfruttare il tuo logo attuale, personalizzandolo per la consegna a domicilio. In questa maniera creeresti una sorta di continuità con il passato, distinguendo allo stesso tempo il servizio di delivery.
Infine, l’ideale sarebbe farsi fabbricare borse per la consegna e divise per i runner, con sopra impresso il tuo logo. Non in ultimo imprimerlo con un adesivo o un’insegna calamitata anche sui mezzi di trasporto. Tutto ciò farà notare ancora di più il tuo locale, sia alle persone che hanno ordinato, sia a chi vede passare l’incaricato alle consegne.

5. Fai sapere ai tuoi clienti che fai consegne a domicilio

Poster, volantini, codici QR e altro, all’interno e all’esterno del tuo locale, sono solo alcuni dei modi grazie ai quali puoi far sapere ai tuoi clienti che hai iniziato ad offrire il servizio di consegna a domicilio del cibo. Non dimenticare perciò di includervi la maniera per ordinare; attraverso il sito? Con una web app? Via email? Al telefono? Altre tattiche di marketing da prendere in considerazioni sono i programmi fedeltà, gli incentivi attraverso la consegna gratuita e le scatole personalizzate con il tuo logo.

Oggi puoi creare il tuo materiale pubblicitario, anche con strumenti base facilmente reperibili online; con Canva ad esempio, puoi creare biglietti da visita, volantini e poster senza dover aspettare che il grafico prepari tutto. Su Canva ci sono idee già pronte in diversi formati, dal biglietto da visita al poster, oltre che immagini personalizzabili da sfruttare sui social. Puoi persino utilizzare un generatore di codici QR per aggiungere il tuo ai biglietti da visita, ai volantini e a tutto il resto, per consentire ai clienti di raggiungerti online facilmente.

6. Continua a migliorare la qualità del tuo servizio

La maggior parte delle aziende ritiene che la qualità del proprio servizio sia il fattore determinante tra loro e la concorrenza. Questo è solo parzialmente vero. Gli studi di marketing hanno evidenziato che la qualità del servizio contribuisce per il 50%, mentre il miglioramento costante dello stesso costituisce il restante 50%.
C’è sempre qualcosa in più che puoi fare. Un servizio di qualità attirerà sempre i clienti, ma il miglioramento dello stesso, ti consentirà di evitare la fuga di tutti quei clienti che, volendo provare qualcosa di nuovo, finiscano per diventare fedeli alla concorrenza.
Uno dei punti di forza di ogni servizio di food delivery è la rapidità. Ma sappiamo bene che non è e non può essere il solo. Qui ti indico 3 servizi che devi cercare di rendere migliori il più possibile.

1. Servizio clienti: Un servizio clienti eccellente è una caratteristica fondamentale che ogni locale dovrebbe curare e migliorare. Ricorda che il servizio clienti, in cui includiamo anche i dipendenti addetti alle consegne, sono il volto dell’azienda. Ciò che fanno e dicono ai clienti, può fare la differenza tra un cliente arrabbiato e un cliente fidelizzato per sempre.

2. Consegne rapide: circa il 27% delle persone che ordinano il cibo è disposto a pagare un extra per avere una consegna rapida. Attendere molto l’arrivo del rider, non piace a nessuno. Trova un modo per migliorare la velocità di consegna. Magari assumendo più dipendenti o studiando i percorsi migliori della tua zona.

3. Monitoraggio e aggiornamenti: prendi in considerazione l’idea di iniziare ad avvisare i clienti quando la consegna del cibo è in ritardo. Può accadere che il rider si perda o trovi traffico durante il suo giro. Per farlo richiedi sempre il numero di telefono o la mail al cliente. Questa accortezza, che a te costa 1 minuto, renderà i clienti più propensi a perdonare il ritardo e a tornare ad ordinare da te. Istruisci quindi i tuoi rider di avvisarti ogni qual volta gli capiti un inconveniente che rallenta la loro tabella di marcia. Solo così riuscirai a monitorare i tempi di consegna.

7. Crea un sito web per far funzionare meglio il servizio di delivery

Lo specialista di marketing digitale Leland Dieno una volta ha detto: “Il tuo sito Web è il centro del tuo ecosistema digitale”. Il sito è diventato un vero e proprio locale virtuale che rappresenta in tutto e per tutto il ristorante. Senza un sito, diventa più complicato interagire con i clienti anche sui social. Quindi, implementa la possibilità di ordinare a domicilio sul sito, senza costringerli a chiamare e ad attendere che rispondi. Rendigli facile l’atto di ordinare la consegna attraverso il sito. In questo modo, loro ordinano facilmente in pochi click e tu non devi distogliere i camerieri in sala, impegnandoli con lunghe telefonate.

8.Ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO)

Il marketing sui motori di ricerca, (SEO locale e Google Ads basato sulla posizione del locale), è un modo efficace per aumentare il numero di clienti che ordinano la consegna a domicilio.
Queste strategie permettono al tuo ristorante di essere trovato dai clienti per ricerche su Google che sono diventate frequenti, come “ristoranti vicino a me”, “ristoranti consegna a domicilio qui vicino”, eccetera. Quindi abbi cura di ottimizzare e tenere sempre viva la scheda Google my Business del ristorante e ricorda di attivarvi il pulsante per le ordinazioni e inserirvi il tuo menu.

9. Social Media

Promuovi il tuo nuovo servizio di consegna a domicilio sui tuoi profili social. Aggiungi un pulsante per l’ordine online alla tua pagina Facebook. Prendi in considerazione l’utilizzo degli annunci social per attirare i clienti sul tuo sito web o la tua app dove permetti l’ordinazione. Il social media marketing non è più un’opzione; la tua azienda può aderirvi o rimanere indietro. I social media da tempo non servono più solo a farsi i selfie. È il luogo in cui vivono i tuoi clienti, un posto dove vendere e consolidare il tuo brand, cercando di farlo
diventare un marchio di riferimento per la consegna di cibo a domicilio. Sulle tue pagine social poi, cerca di creare contenuti scritti e visuali sul cibo. Le persone sono sempre ben disposte a condividere e ad apprezzare le foto scattate al cibo.
Quando le persone vedono un marchio attivo sui social media, è molto probabile che interagiscano e effettuino un acquisto in un secondo momento. Se i tuoi contenuti piacciono, puoi iniziare a creare una community di clienti fedeli del ristorante che possono fare da passaparola online e offline.
Scegli una piattaforma social e inizia a pubblicare contenuti sul tuo profilo e sulla pagina del ristorante. Non sai quale piattaforma social sia adatta alla tua attività? Inizia con quelle più popolari! Ad oggi non c’è posto migliore per iniziare di Instagram e Facebook.
Colossi come Finances Online hanno scelto queste piattaforme come il loro futuro campo di battaglia per aumentare il numero dei loro clienti.

10. Utilizzare una delivery app di terze parti?

Come sai esistono numerose app a cui iscriversi per iniziare a vendere cibo in delivery online. Questi servizi però non sono gratuiti per i ristoranti. Guadagnano dalle commissioni addebitate ai clienti a cui si consegna il cibo e impone delle percentuali a ciascun ristoratore per ogni consegna effettuata. Prima del COVID-19 e della pandemia, molti servizi di consegna a domicilio di terze parti richiedevano fino al 20%-30% per ordine. Durante il COVID-19, queste percentuali sono state temporaneamente abbassate al 10% o al 15%.
Di recente, DoorDash ha cambiato il suo tariffario per offrire il servizio base ai ristoranti con una commissione del 15%, con la possibilità di pagare commissioni più elevate per il marketing e altri servizi aggiuntivi.
Tutte queste commissioni riducono i tuoi margini. Una volta terminata la pandemia, se le percentuali torneranno come quelle del pre-covid, sarai in grado di permetterti di pagare il 30% sulle commissioni? I tuoi clienti saranno disposti ad assorbire l’aumento per comprare il tuo cibo a domicilio?
È sicuramente vero che affidarsi a un servizio di terze parti per la consegna a domicilio ha i suoi vantaggi. Ad esempio non sei costretto ad assumere il rider e non devi pagare uno sviluppatore per aggiornare il sito del ristorante. Inoltre è verissimo che questi servizi di terze parti sono utili anche per acquisire nuovi clienti. Tuttavia, potresti prendere in considerazione l’idea di usarli per una spinta all’inizio, con l’obiettivo di far abituare i nuovi clienti a passare all’ordinazione diretta sul tuo sito o la tua web app.

11.Collabora con Food Blogger e influencer

Food Blogger e influencer possono essere i tuoi migliori alleati o i tuoi peggiori nemici. Come sappiamo, le persone prendono molto sul serio le loro opinioni sul cibo. Nel caso del servizio di la stessa consegna è la stesa cosa. Ingaggia un influencer celebre che abbia molti follower attivi. Certo, non tutti possono
permettersi Benedetta Rossi o Cracco. Ma sui social ce ne sono molti alla portata, altrettanto bravi e con un seguito importante. Prova a contattarli e a parlargli del tuo ristorante e offrigli qualcosa in cambio della loro recensione o di un post sui social. Non illuderti di cavartela con un pranzo gratis perché quasi tutti chiedono una commissione, ma anche questo dovrebbe rientrare nel budget che hai deciso di investire nel marketing.

12. Stipula convenzioni con le aziende locali

Cerca di entrare in contatto con le aziende della tua zona, proponendogli una convenzione per i suoi dipendenti. Posso attestare personalmente che l’ora di pranzo è uno dei momenti più importanti della giornata per qualsiasi dipendente, secondo dolo all’orario di chiusura. Se con il tuo locale, offrissi loro l’ordinazione a domicilio in ufficio, a prezzi convenienti, risolveresti loro due dilemmi che affrontano quotidianamente: Dove pranzare? Abbiamo tempo per pranzare? Offrirgli i tuoi servizi consente loro di avere la flessibilità di scegliere il loro orario preferito e di evitare di muoversi tutti i giorni per andare a pranzo.
Non dico che devi svendere il tuo cibo, ma se già offri degli sconti a partire da un certo numero di ordinazioni dalla stessa azienda, è probabile che l’iniziativa sia destinata al successo.
Inoltre, in virtù del passaparola, se i dipendenti di altre aziende sapranno che offri questo servizio, è probabile che il giro si allarghi in poco tempo.

13. Prova l’email marketing

Hai già una banca dati con le email dei tuoi clienti? Puoi sfruttare la potenza dell’email marketng. Utilizzala per informare i clienti del tuo servizio di consegna a domicilio, per farli venire a conoscenza di offerte, come ad esempio la consegna gratuita, programmi fedeltà e promozioni varie. Circa il 40% dei marketer B2B afferma che le newsletter via e-mail sono il mezzo più
efficace per raggiungere i loro obiettivi. L’e-mail ricopre ancora un posto importante nelle strategie, tanto che il 73% dei millennial preferisce che le comunicazioni delle aziende arrivino con questo mezzo. Puoi utilizzare le funzionalità di email marketing di Maichimp per creare e-mail professionali e accattivanti, nonché software di automazione della posta elettronica per
creare trigger, promemoria e follow-up per aumentare le vendite. Se non hai mai registrato le email dei tuoi clienti invece, dovresti iniziare a farlo per non far mancare nella tua strategia di marketing questa importante componente.

Conclusioni

I consumatori di oggi sono tendenzialmente pigri e vogliono, prima di ogni altra cosa, la comodità. Con la pandemia globale, molti clienti si sono abituati a farsi consegnare tutte le cose di cui hanno bisogno direttamente a casa, pasti compresi. Anche se le persone hanno ricominciato a mangiare fuori, le statistiche affermano che continuano ad ordinare cibo online e a farselo consegnare presso loro abitazione. È vero, le società di terze parti possono intaccare i tuoi margini. Tuttavia, i proprietari di ristoranti esperti possono aumentare le entrate utilizzando il proprio sistema di ordinazione online e mantenendo il 100% dei profitti.
Applica i suggerimenti di cui sopra per ideare una strategia di marketing efficace per il tuo ristorante e far funzionare bene il tuo servizio di food delivery.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

food-experience-nei-ristoranti-italian-food-academywine-marketing-le-nuove-professioni-italian-food-academy
💬 Serve aiuto?