DAL NOSTRO
FOODBLOG

Corsi di specializzazione nel settore food: le due proposte di Italian Food Academy

8 Agosto 2019
corsi di specializzazione settore food italian food academy
Contenuti

Italian Food Academy è l’ente di formazione nel settore ristorativo che organizza:

  • Master
  • Corsi
  • Specializzazioni

Ci siamo occupati, a proposito delle specializzazioni, dei percorsi nell’ambito della cucina Molecolare e Vegana. Oggi vogliamo parlare nel dettaglio di altre due specializzazioni, che rappresentano un trend in ascesa e anche una novità. Sono i due corsi in: Tecniche di abbinamento e Barchef.

Il corso di specializzazione in Abbinamento e Degustazione.

Si tratta di un percorso sulle tecniche per esaltare al meglio ogni ogni piatto, creando un connubio perfetto con vini, birre e cocktail: è l’arte di scegliere il vino più adatto a ogni piatto, preso a sé o nel contesto di un pasto completo. La tecnica dell’abbinamento mette in relazione i due elementi cibo e vino, basandosi esclusivamente sulla loro degustazione, con l’obiettivo di creare una piacevole e convincente armonia tra i due prodotti.

Il corso, tenuto dai docenti Flavio Esposito e Massimo Prandi, prevede lo studio dei seguenti argomenti:

  • Le caratteristiche sensoriali del cibo
  • Analisi sensoriale
  • Fasi dell’analisi organolettica
  • Conoscenza del vino e del cibo
  • Scelta dei bicchieri e temperatura di servizio
  • Il vino nell’alimentazione
  • I principi dell’abbinamento
  • L’analisi
  • Degustazioni e abbinamenti
  • Abbinamenti del cibo con la birra
  • Conoscenza della birra
  • Scelta dei bicchieri e temperature di servizio
  • Degustazioni e abbinamenti
  • Nascita e storia della gastronomia e miscelazione
  • Matematica del gusto
  • Nuove tecniche
  • Analisi
  • Pratica e degustazione

Corso di Specializzazione per Bar Chef

Si tratta di un viaggio sensoriale straordinario, un percorso olfattivo dove il gusto del buon bere e mangiare si mescola sapientemente con le famiglie olfattive, alla scoperta di abbinamenti Food e Cocktail Olfactory Pairing.
Il corso di specializzazione per Bar Chef, tenuto dal docente Flavio Esposito, prevede lo studio del seguente programma didattico:

  • Matematica del gusto: “Principi dell’abbinamento”
  • Sensorialità
  • Materie prime
  • Nuove tecniche
  • Home Made
  • La neurogastronomia
  • Fragranza (essenza e aroma)
  • Piramide e famiglie olfattive
  • Test e creatività strategica
  • Food e Drink Olfactory Pairing Experience
  • Distillazione al banco rotovapor “evaporatore rotante e la distillazione”

Struttura dei corsi di specializzazione IFA.

I corsi di specializzazione nel settore food di Italian Food Academy prevedono diverse fasi:

  1. Lezioni propedeutiche con studio dei testi forniti dall’ente di formazione + Corso online di 20 ore finalizzato al rilascio del Certificato HACCP di terzo livello + Piattaforma IFA;
  2. Fase d’aula con lezioni frontali della durata di 32 ore per il Corso in Tecniche di Abbinamento e 16 ore per il Corso di Bar Chef;
  3. Divulgazione del curriculum nelle zone di preferenza.

Per avare informazioni dettagliate sui due corsi di specializzazione di Italian Food Academy, basta contattare l’ente di formazione, cliccando qui.

Vuoi avere maggiori informazioni sui nostri master e corsi?

Logo IFA

Accademia di Alta Cucina e Food Management

FOODBLOG
it_IT

L’eccellenza da oggi conviene di più

Grazie al Bonus Chef puoi ottenere un credito fino ad un massimo di 6.000 euro per le spese sostenute nel 2021 e 2022 per la tua formazione professionale.  

Dal 27 febbraio 2023 sarà possibile presentare domanda al Ministero delle Imprese e del Made in Italy per il Bonus Chef.

CHE COS’É?

Il Bonus Chef 2023 consiste in un credito d’imposta del 40% (fino ad un massimo di 6.000 euro) riconosciuto sulle spese legate al settore della ristorazione a favore dei soggetti esercenti l’attività di cuoco professionista presso alberghi e ristoranti.

PER OTTENERE IL BONUS:

– bisogna aver sostenuto, tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022, una o più delle spese ritenute ammissibili al beneficio

– si deve essere residenti o stabiliti del territorio dello Stato;

– i soggetti richiedenti devono essere nel pieno godimento dei diritti civili.

LE SPESE AMMISSIBILI:

– Acquisto di beni strumentali durevoli (macchinari di classe energetica elevata per la conservazione, la lavorazione, la trasformazione e la cottura dei prodotti alimentari, strumenti e attrezzature professionali per la ristorazione)

– Partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.

COME FUNZIONA IL BONUS CHEF 2023

Il credito del 40% è utilizzabile in compensazione mediante F24, che andrà presentato all’Agenzia delle Entrate. Il credito è esente da IRPEF e IRAP. 

È possibile, inoltre, la cessione del credito con il trasferimento dell’agevolazione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari. 

💬 Serve aiuto?