DAL NOSTRO
FOODBLOG

Italico, il gelato che rappresenta il Belpaese arriva in Australia

18 Luglio 2017
Italico il Gelato Italiano in Australia
Contenuti

Si chiama Italico ed è il gusto di gelato italiano, creato dai maestri calabresi Davide De Stefano, Gaetano Vincenzi e Pasquale Monteleone e che è approdato da poco a Sidney, nella grande metropoli australiana.
Qui, l’ambasciatore della granita siciliana nel mondo, il maestro Luigi De Luca, ha organizzato un vero e proprio evento, una “due giorni” per promuovere il gelato, ma soprattutto per diffondere un messaggio più profondo, quello di confronto e collaborazione professionale attraverso la promozione dei prodotti tipici italiani.
Nel corso dell’evento, è stato fatto degustare l’Italico ai presenti, che hanno apprezzato il gusto originale ed equilibrato del prodotto.
Si tratta di un gelato a base di di mascarpone lombardo aromatizzato allo zafferano sardo, infuso nel latte con idromele delle Marche e decorato con cubetti di fichi secchi calabresi di Villapiana.

La gustosa leccornia racchiude, quindi, ingredienti provenienti da regioni del nord, centro e sud del Belpaese, dimostrando quindi come la ricchezza e la varietà di prodotti italiani possa essere sintetizzata in prodotti di alta qualità, con una profonda attenzione ad un approccio collaborativo e sinergico.
L’Italico, infatti, pur mantenendo intatte le origini tipiche degli ingredienti che lo compongono, è una sintesi perfetta di ognuno di loro, dando vita ad un gusto di gelato nuovo e che potrebbe rappresentare tutta l’Italia.

Vuoi diventare un maestro gelatiere? Scopri il corso professionale di gelateria artigianale di Italian Food Academy.

Potrebbe interessarti anche l’articolo Dolci vegani: l’attenzione puntata sul gelato

 

Vuoi avere maggiori informazioni sui nostri master e corsi?

Logo IFA

Accademia di Alta Cucina e Food Management

FOODBLOG
it_IT

L’eccellenza da oggi conviene di più

Grazie al Bonus Chef puoi ottenere un credito fino ad un massimo di 6.000 euro per le spese sostenute nel 2021 e 2022 per la tua formazione professionale.  

Dal 27 febbraio 2023 sarà possibile presentare domanda al Ministero delle Imprese e del Made in Italy per il Bonus Chef.

CHE COS’É?

Il Bonus Chef 2023 consiste in un credito d’imposta del 40% (fino ad un massimo di 6.000 euro) riconosciuto sulle spese legate al settore della ristorazione a favore dei soggetti esercenti l’attività di cuoco professionista presso alberghi e ristoranti.

PER OTTENERE IL BONUS:

– bisogna aver sostenuto, tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022, una o più delle spese ritenute ammissibili al beneficio

– si deve essere residenti o stabiliti del territorio dello Stato;

– i soggetti richiedenti devono essere nel pieno godimento dei diritti civili.

LE SPESE AMMISSIBILI:

– Acquisto di beni strumentali durevoli (macchinari di classe energetica elevata per la conservazione, la lavorazione, la trasformazione e la cottura dei prodotti alimentari, strumenti e attrezzature professionali per la ristorazione)

– Partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.

COME FUNZIONA IL BONUS CHEF 2023

Il credito del 40% è utilizzabile in compensazione mediante F24, che andrà presentato all’Agenzia delle Entrate. Il credito è esente da IRPEF e IRAP. 

È possibile, inoltre, la cessione del credito con il trasferimento dell’agevolazione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari. 

💬 Serve aiuto?